Casalinghitudini: il bucato

26 novembre 2014 § Lascia un commento

La buona regola sarebbe: non fare oggi quello che puoi rimandare a domani.
Però le mie lenzuola eran piene di peli di gatto, peli di gatto, briciole-da-colazione-a-letto, peli di gatto, varie ed eventuali di incognita natura.
Troppo anche per me, scatta quindi il piano: programmare la lavasciuga alle sette e spiccioli di mattina in modo che sputi fuori intorno alle otto abbondanti, per trovarsi a decidere tra:
dormire nel sacco a pelo buttato sul materasso: no, il sacco a pelo è in attesa del suo turno in lavasciuga;
prendere le lenzuola pulite e piegate dall’armadio: no, domani quelle pulite puzzerebbero di umidino dopo lunga attesa e toccherebbe rilavarle e riporsi il problema o, nella migliore delle ipotesi, doverle piegare per metterle a posto (orrore!).
Non resta che rassegnarsi al destino stabilito alle sette di mattina e svuotare la lavatrice, far prendere aria e andare a letto nelle lenzuola fresche di bucato, seguendo il terribile piano iniziale.
E anche oggi, la Livietta si è fregata da sola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Casalinghitudini: il bucato su La Livietta.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: