Chi lo avrebbe mai detto!

9 gennaio 2013 § Lascia un commento

Se dovessi dare un titolo all’anno passato, sicuramente sarebbe “chi lo avrebbe mai detto!”
Infatti, due conticini a cazzotto:

  • ben 7 voli (e ho il terrore di volare)
  • ho pensato, “ganzo l’atterraggio nella nebbia!” (Commento come sopra…qui imbroglio un po’, visto che era il 2/1/13 e il volo non fa parte della contabilità, tecnicamente)
  • rinnovo del passaporto che giaceva abbandonato dal 2008 in un cassetto con ben 2 timbri
  • le braccine si sono improvvisamente allungate (vedi i due timbri sul passaporto, un paddino, un ifono)
  • libri letti dai sopra citati ifono e paddino, e-reader in, si spera, imminente arrivo (che per una feticista della carta, che annusa e valuta la qualità della carta prima di comprare un libro, è proprio un “chi lo avrebbe mai detto!”)
  • incremento delle paia di scarpe insignificante (unico punto negativo della lista!)

Buoni propositi per il 2013? Naaaaaa….Non mi ci vedo a pulire casa con regolarità, prepararmi pasti sani, mettermi la crema antirughe, annaffiare le piante, asciugarmi i capelli, ….. Meglio sperare di stupirsi di nuovo tra 12 mesi!

La casa ruba e poi rende, ma non nasconde

16 marzo 2012 § 2 commenti

Sabato mattina. Mi aggiro per i corridoi del supermercato più per senso del dovere che per altro.

Ad un tratto lo vedo: un desiderio irresistibile di ritrovare il suo predecessore e di stappare il maledetto scarico della doccia me lo fa mettere nel cestino…è caro, antiestetico, probabilmente inutile, ma lo voglio, quasi fosse un paio di scarpe. E lo immortalo pure.

So che in un posto intelligentissimo in casa mia ne esiste uno molto più bello, ma dopo un mese di:

  1. ricerca in posti ovvii (sotto l’acquaio di cucina?);
  2. ricerca in posti intelligenti (in bagno? Nello sgabuzzino?);
  3. ricerca in posti idioti (in terrazza?!?!?!);
  4. creazione di teorie estrose e teorizzazione di complotti;
  5. ripetute ricerche come da punti 1, 2, 3 (con particolare attenzione sul punto 1);

Come resistere?

Torno a casa, sturo tutti gli scarichi con infinito gusto. Un’ora, e lo sturalavandino senior non è ancora riapparso.
Prendono piede le ipotesi del punto 4.

Dove riporre l’oggetto del desiderio ormai consumato nel posto più ovvio e intelligente che il mio cervello possa immaginare? Sotto l’acquaio di cucina, ovviamente. Accanto al senior? Ovviamente.
Decisamente confermata la veridicità di alcune teorie del punto 4.

E luce fu

12 marzo 2012 § Lascia un commento

Col cambio di stagione la lista che mi faceva da alibi da tipo tre mesi per evitare la sostituzione della lampadina del bagno ha perso valore.

PRO

  • Drastica diminuzione del senso di colpa da mancato turno di pulizia del bagno, al buio tutti i pavimenti son puliti;
  • Invitare qualcuno in casa non implica la pulizia a fondo del bagno, a meno che la lampada sullo specchio illumini quanto il richiamo di batman Su Gotham city;
  • Le pedate uscendo dalla doccia praticamente invisibili;
  • Brufoli e capelli bianchi vanno cercati;
  • Risparmio energetico;

CONTRO

  • Tocca usare la luce sullo specchio evidenziando la zozzeria dello specchio;
  • Tutte le volte che si invita qualcuno, occorre accompagnarlo in bagno per accendergli la luce. Occhio ad inviti ripetuti a distanza di tempo;
  • La pipì notturna può essere pericolosa.

Cose da fare con la febbre (alta)

3 dicembre 2006 § 2 commenti

Ah! Le liste!

  • Telefonare, mentre la febbre sta salendo, al proprio capo per comunicargli che il giorno successivo probabilmente non si andrà a Roma, senza assumere una voce sufficientemente devastata (“vabbè, metti comunque la sveglia e guarda come ti senti domattina” “…ma ho già 38!” “Non hai la voce da persona che ha 38, non ti misurare la febbre domattina”);
  • Telefonare alle 4 e spiccioli di mattina alla propria madre piangendo come una fontana in preda a delirio da febbre;
  • Trasferirsi dalla genitrice per farsi servire e riverire;
  • Alzarsi alle 3 di mattina per cercare in casa della propria madre uno spazzolino da denti e una spazzola, soprattutto quando il medico si è raccomandato di stare molto attenti perchè con 40 di febbre la pressione è moooolto bassa e si rischia di battere capocciate a giro;
  • Fare incubi sulla riunione a Roma a cui non si è andati per i sensi di colpa;
  • Scappare appena nuovamente capaci di intendere e di volere da casa della genitrice;
  • Leggere i bugiardini delle medicine e accusare TUTTI gli effetti indesiderati;
  • Leggere i bugiardini di tutte le medicine, rendersi conto che l’antibiotico va preso ogni otto ore e organizzarsi degli orari assurdi;
  • Impastare un chilo di farina pensando di riempirsi il freezer di scorte di pane e ricadere disfatti sul divano;
  • Guardarsi di fila 4 puntate di Roma, 5 di Weeds e una di Big Love;
  • Impuzzolentire la casa con un pentolone di marmellata di cipolle;
  • Non vedere l’ora di tornare in ufficio;
  • ….

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria liste su La Livietta.